Assicurazione infortuni: come funziona e cosa copre

Quando si parla di infortuni e malattie, il pensiero si rivolge immediatamente agli imprevisti che avvengono sul luogo di lavoro. Tuttavia, la realtà di questi accadimenti non si limita al contesto lavorativo, ma si estende anche a situazioni che si verificano al di fuori di esso.

Pluriattiva-infortuni-assicurazione-infortuni

Condividi

Tra queste rientrano gli incidenti che accadono in ambito domestico, stimati dall’Istat in oltre 3 milioni di casi all’anno, nonché quelli che si verificano durante il tempo libero, negli spostamenti casa-lavoro o durante le vacanze.

Un evento traumatico, anche di minima entità, può avere conseguenze significative sulla vita sia professionale che personale di chi ne è coinvolto, lasciando un’impronta indelebile sia nel breve che nel lungo periodo. Un infortunio può comportare la necessità di un ricovero ospedaliero, la perdita di giornate lavorative, la richiesta di un periodo di riabilitazione o persino l’avvio di un’azione legale. In certi casi, le conseguenze possono essere così gravi da compromettere la capacità di riprendere la propria attività lavorativa in modo regolare, con inevitabili ripercussioni sulla stabilità economica dell’individuo.

Oggi, un numero sempre crescente di persone decide di stipulare un’assicurazione infortuni, ossia una polizza che consente di proteggersi da tutte le conseguenze economiche a cui il soggetto assicurato potrebbe andare incontro nel caso di un infortunio. Si tratta di una componente fondamentale del panorama assicurativo, poiché offre una solida rete di protezione finanziaria per individui e famiglie contro gli imprevisti della vita quotidiana.

Ma come funziona e cosa copre, esattamente, una polizza infortuni? Cosa si intende per infortunio e quanto paga l’assicurazione per un polso rotto o un colpo di frusta?

Cos’è e a cosa serve l’assicurazione infortuni?

L’assicurazione infortuni rappresenta una forma di tutela che interviene in situazioni di incidenti sul luogo di lavoro, in ambito domestico e durante le attività di svago, inclusi viaggi e pratiche sportive. Coloro che aderiscono a tale polizza beneficiano di una protezione continua, operante 24 ore su 24, che copre una vasta gamma di tipologie di infortunio. A seconda delle garanzie scelte, nella polizza infortuni è garantita anche la copertura delle spese mediche e fisioterapiche (secondo i massimali individuati in fase di stipulazione del contratto assicurativo) presso strutture sanitarie all’avanguardia, convenzionate e dotate di personale medico specializzato, offrendo tariffe agevolate e tempi di cura ridotti. Nel caso di decesso o di riconoscimento di inabilità o invalidità permanente, viene fornito un sostegno economico sotto forma di indennizzo.

Cos’è un infortunio?

Il concetto di infortunio, nell’ambito assicurativo, fa riferimento a un evento imprevisto e accidentale – quindi non prevedibile né controllabile, esterno alla persona assicurata, che provoca danni fisici misurabili in modo oggettivo. La tipologia di infortuni è quindi vastissima e comprende tutti gli episodi di carattere violento, che possono tradursi in: inabilità temporanee o permanenti; invalidità fisiche o, nei casi più gravi, nel decesso dell’assicurato. Si va dalla semplice caduta che potrebbe comportare, ad esempio, la rottura di un arto, a lesioni muscolari, colpi di calore, assideramento, asfissia, avvelenamento dovuto a punture di insetti, infezioni non connesse a malattie e tanti altri casi.

Come funziona un’assicurazione infortuni

Il funzionamento dell’assicurazione infortuni si basa su un contratto stipulato tra l’assicurato e la compagnia assicurativa. L’assicurato paga un premio periodico alla compagnia, che in cambio si impegna a fornire una compensazione finanziaria in caso di infortunio coperto dalla polizza.

Le polizze infortuni variano nelle loro specifiche coperture, ma di solito includono:

  • indennizzo per invalidità permanente: se l’infortunio provoca un’invalidità permanente che limita la capacità lavorativa dell’assicurato, viene erogato un indennizzo proporzionale alla gravità dell’invalidità. L’invalidità permanente comprende tutti quei casi nei quali i danni subiti non sono reversibili e quindi causano un’impossibilità permanente a svolgere una qualsiasi attività lavorativa, o che comunque condizionano per sempre la vita dell’assicurato. Questo indennizzo può essere calcolato tramite un valore percentuale e in base al tipo di limitazione sensoriale o menomazione fisica corrispondente al danno, grazie alle tabelle di valutazione dell’invalidità. Questo tipo di polizza è indicata soprattutto per i lavoratori autonomi che non possono godere degli indennizzi per malattia o infortunio previsti, invece, per i lavoratori dipendenti;
  • rimborso delle spese mediche: le spese mediche sostenute a seguito di un infortunio possono essere rimborsate dall’assicurazione infortuni. Questo può includere visite mediche, trattamenti, interventi chirurgici, riabilitazione e costi correlati;
  • diaria per inabilità temporanea: se l’assicurato è temporaneamente impossibilitato a svolgere le proprie attività lavorative a causa dell’infortunio, può ricevere una diaria giornaliera per compensare la perdita di reddito durante il periodo di inabilità e per coprire le spese ospedaliere e mediche sostenute per curarsi;
  • capitale in caso di decesso: nel caso in cui l’infortunio provochi il decesso dell’assicurato, la polizza infortuni prevede il pagamento di un capitale ai beneficiari designati. Nel caso in cui questi non siano indicati, allora l’indennizzo viene diviso equamente tra tutti gli eredi. Questo può aiutare a coprire le spese funebri e fornire una protezione finanziaria per i familiari dell’assicurato.

Il premio di copertura di una polizza infortuni – ossia il prezzo pagato da chi stipula il contratto per acquistare la garanzia assicurativa – viene calcolato a seconda del livello di rischio del lavoro che si svolge, in quanto ogni attività lavorativa viene distinta in classi di rischio e prevede un indennizzo diverso. La copertura dell’assicurazione infortuni, in genere, si attiva a partire dalla data di inizio pagamento del premio e termina allo scadere del contratto; tuttavia, se le conseguenze di un infortunio avvenuto nel periodo di copertura dovessero manifestarsi dopo la scadenza del contratto, l’indennizzo è comunque garantito.

I principali tipi di assicurazione infortuni

Esistono molti tipi diversi di polizza infortuni. Tra le più diffuse ci sono sicuramente l’assicurazione infortuni e malattie, l’assicurazione infortuni sportivi e l’assicurazione infortuni domestici.

Assicurazione infortuni e malattie

L’assicurazione infortuni e malattie costituisce una delle forme assicurative più diffuse, poiché è estremamente versatile e può essere pertinente per un vasto spettro di individui e situazioni. Fornisce una protezione contro il rischio di danni alla persona assicurata causati da lesioni fisiche o patologie, che possono risultare in temporanea incapacità (totale o parziale), invalidità permanente o morte.

Indipendentemente dal tipo di lavoro svolto o dalle attività intraprese nel tempo libero, chiunque è potenzialmente esposto a rischi che possono causare infortuni o malattie. Per questo motivo è consigliabile considerare la stipula di almeno una polizza di base di questo tipo, al fine di proteggersi da qualsiasi eventualità.

La polizza infortuni e malattie offre copertura per gli infortuni verificatisi:

  • durante lo svolgimento delle mansioni lavorative dichiarate al momento della stipula del contratto (polizza esclusivamente professionale), noti come infortuni sul lavoro;
  • durante il tragitto diretto dall’abitazione al luogo di lavoro e viceversa (c.d. percorso “itinere”), come ad esempio incidenti stradali;
  • nello svolgimento di qualsiasi altra attività al di fuori del contesto lavorativo (c.d. polizza 24 ore), inclusi incidenti domestici o sportivi.

Questa forma di assicurazione infortuni è particolarmente indicata per i professionisti autonomi e, più in generale, per coloro che operano nel contesto del lavoro autonomo. Queste categorie di lavoratori non usufruiscono degli indennizzi già previsti dalle assicurazioni aziendali per i dipendenti in caso di infortuni sul lavoro. Tuttavia, anche i lavoratori dipendenti possono valutare l’opportunità di sottoscrivere una polizza infortuni integrativa per godere di una maggiore tranquillità, specialmente se si trovano ad operare in settori ad alto rischio di incidenti.

Assicurazione infortuni sportivi

L’assicurazione per gli infortuni sportivi è una forma di copertura assicurativa obbligatoria per gli atleti dilettanti affiliati alle federazioni sportive nazionali, e copre le spese mediche derivanti da lesioni durante l’attività sportiva.

L’obbligo decade solo per i dilettanti che svolgono un’attività sportiva a livello amatoriale: in questo caso basta stipulare un’assicurazione infortuni generica.

Le assicurazioni infortuni sportivi coprono, dunque, tutti gli oneri economici derivanti da un infortunio verificatosi durante l’attività sportiva, sia essa un allenamento o una gara. Per beneficiare dell’indennizzo, il soggetto deve aver subito danni oggettivi e misurabili, che possono condurre a inabilità temporanee, invalidità permanenti o addirittura alla morte. In sostanza, funziona come una normale polizza infortuni, con la differenza che questo tipo di assicurazione è dedicata unicamente agli agonisti, gli istruttori, i dirigenti affiliati, i collaboratori e i preparatori atletici.

Le assicurazioni per infortuni sportivi, inoltre, prevedono risarcimenti anche in altri casi: con l’assicurazione di responsabilità civile privata, ad esempio, si coprono anche i danni a terzi.

Assicurazione infortuni domestici

Gli infortuni possono avvenire non solo a lavoro, per strada o durante un allenamento. Possono verificarsi anche dentro casa, che spesso si presenta come il luogo dove si verificano il maggior numero di incidenti. Che si tratti di una disattenzione, oppure di un errore durante lo svolgimento di piccoli interventi di manutenzione, gli infortuni domestici rappresentano un rischio per la salute e, talvolta, per il proprio futuro.

Per questo motivo è utile prevenire qualsiasi tipo di problema sottoscrivendo un’assicurazione infortuni domestici. Con la legge 493/1999, questo tipo di assicurazione è diventata obbligatoria per determinate categorie, come le casalinghe o i casalinghi, ossia tutte quelle persone che si occupano esclusivamente della cura della casa per la propria famiglia, senza retribuzione.

Chi può sottoscrivere un’assicurazione infortuni?

L’opportunità di aderire a un’assicurazione infortuni rappresenta un importante aspetto da considerare per tutti coloro che hanno a cuore la propria salute e il proprio futuro, data la possibilità, nella vita, di incorrere in infortuni di varia natura, alcuni dei quali possono avere conseguenze significative. L’assicurazione infortuni è sottoscrivibile potenzialmente da tutti. È importante notare, tuttavia, che esistono alcune categorie di individui che non possono accedere a questo tipo di polizza, come ad esempio chi è affetto da disturbi legati all’alcolismo, alla tossicodipendenza o chi risulta essere sieropositivo al virus dell’HIV. Gli sportivi rappresentano un’altra categoria considerata ad alto rischio, sebbene vi siano polizze appositamente studiate per coloro che praticano sport estremi o sono professionisti in questo settore.

Come scegliere una polizza infortuni

Una polizza infortuni può essere specifica per una sola tipologia di infortuni o può comprenderne diversi, aggiungendo delle apposite clausole. Quando si decide di stipulare un’assicurazione infortuni, la domanda più ricorrente è “come fare a scegliere quella più adatta alle proprie esigenze?”.

La risposta è semplice: bisogna sempre valutare elementi come il luogo in cui si vive e il proprio stile di vita e basarsi su questi dati per capire quale tipo di polizza infortuni fa al proprio caso, considerando che si tratta di un tipo di assicurazione che può coprire molti ambiti, da quello lavorativo a qualsiasi attività svolta nel tempo libero o a qualsiasi condizione extra professionale.

Nel valutare le opzioni assicurative, diverse considerazioni possono guidare la scelta verso una copertura specifica. Ad esempio, coloro che usufruiscono quotidianamente dei mezzi pubblici potrebbero contemplare l’inclusione di una clausola nella loro polizza per gli infortuni durante gli spostamenti. Allo stesso modo, individui che risiedono in zone ad alto rischio di calamità naturali potrebbero optare per una polizza infortuni mirata a tali eventi per garantire una copertura adeguata in situazioni di emergenza. Per coloro che svolgono lavori con un elevato rischio o che richiedono sforzi fisici intensi, un’assicurazione infortuni e malattia potrebbe essere una scelta appropriata. Inoltre, chi pratica attività sportive dovrebbe considerare l’opportunità di una polizza infortuni sportivi per mitigare i rischi associati a tali pratiche. Per coloro che non hanno esigenze specifiche, una polizza infortuni generica può fornire una tranquillità costante, inclusa la copertura per gli incidenti domestici.

Groupama Assicurazioni per la tua protezione

Con Groupama Assicurazioni, proteggersi dalle conseguenze di un infortunio è semplice e veloce.

Scegliendo Pluriattiva infortuni, l’assicurazione infortuni completa e modulabile, pensata per far fronte agli imprevisti della vita, il livello di protezione può variare in base alle tue esigenze. Una soluzione sartoriale su misura per te e le persone a te più care.

Dagli infortuni professionale a quelli extraprofessionali: Groupama Assicurazioni è al tuo fianco anche nei momenti più belli della tua quotidianità, garantendoti, a seconda della formula scelta, copertura anche in caso di invalidità permanente, morte o inabilità temporanea.

Pubblicato il 22 Aprile 2024

Le 10 mosse per prenderti cura di te e vivere una vita più sana

Vivere una vita sana non è solo una questione di fortuna genetica o circostanze favorevoli, ma una scelta consapevole e attiva che ognuno di noi può compiere.

Cyber Security per le PMI

Quello di proteggere l’azienda dagli attacchi informatici è un obiettivo da perseguire al fine di lavorare bene. La protezione, tuttavia, non passa solo dalla tutela degli spazi fisici, delle persone, dei documenti o degli oggetti. Nel 2024 è ormai diffuso il concetto di “cyber security”, ovvero un elemento da cui aziende e piccole e medie imprese (PMI) non possono esimersi dall’implementare.

Sentirsi sicuri online: 5 strategie per difendersi sul web

In questo mondo sempre più interconnesso, navigazione online e utilizzo del web sono diventate una componente essenziale della vita quotidiana di ogni individuo. L’aumento delle attività online da parte di privati e aziende, soprattutto nell’era post-Covid, ha tuttavia fatto sorgere una serie di nuove sfide legate al tema della sicurezza e della protezione dei dati personali.

Polizza tutela legale: come funziona e cosa copre

Ogni giorno, siamo costantemente esposti ad una serie di situazioni potenzialmente spiacevoli e impreviste che possono mettere a repentaglio i nostri diritti e la nostra sicurezza finanziaria. Dall’incidente stradale alla controversia contrattuale, dalla disputa condominiale al contenzioso fiscale, le sfide legali possono manifestarsi in vari ambiti di vita quotidiana, ponendoci di fronte a complessi e dispendiosi processi giuridici.

Assicurazione capofamiglia: cos'è e che cosa copre 

Oltre alle assicurazioni tradizionali per ciclomotori e automobili, nel settore assicurativo esiste anche l’assicurazione RC del Capofamiglia. Questa polizza è particolarmente utile per essere economicamente protetti dalle conseguenze dei danni che i membri della famiglia (amici pelosi inclusi!) potrebbero involontariamente causare a terze persone. Senza una polizza adeguata, infatti, ci si espone al rischio di dover affrontare spese notevoli.

Assicurazione salute: cosa rimborsa e quanto costa

L’assicurazione sulla salute rappresenta una protezione in più nel caso in cui ci si trovi ad affrontare spese mediche impreviste a causa di una malattia o di un infortunio.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Vuoi richiedere un preventivo personalizzato? Scegli uno o più prodotti per i quali desideri ricevere un preventivo. Compila il form sottostante scegliendo l’agenzia più vicina a te e inserendo i dati richiesti e verrai contattato al più presto da un nostro agente per proporti soluzioni a misura dei tuoi bisogni.

CERCA L’AGENZIA PIÚ VICINA A TE

MASSIMA DISTANZA: 5 km

0km

100km