Sinistro Polizza Vita

COME DENUNCIARE IL SINISTRO DI UNA POLIZZA VITA

Se sei il beneficiario di una polizza Temporanea Caso Morte e ti trovi nella situazione di dover denunciare il sinistro della polizza vita, qui trovi le informazioni utili su come presentare la denuncia.

Con Groupama hai a disposizione due opzioni:

  • Puoi rivolgerti presso l’agenzia dove è stata sottoscritta la polizza;
  • Puoi inviare in Compagnia la richiesta di liquidazione e la documentazione a supporto, insieme a un tuo recapito email e/o telefonico, all’indirizzo:
    Groupama Assicurazioni S.p.A. – Ufficio Liquidazioni Vita
    Viale Cesare Pavese, 385 00144 Roma

In entrambe i casi, per la richiesta di liquidazione dovrai compilare uno dei seguenti moduli (disponibili in fondo alla pagina), reperibili anche presso le Agenzie:

  • Domanda di liquidazione Persone Fisiche
  • Domanda di liquidazione Persone Giuridiche

Insieme ai moduli, devono essere necessariamente allegati i DOCUMENTI indicati di seguito, nell’area “DETTAGLIO DOCUMENTI“. Cerca di compilare tutta la documentazione con attenzione: le richieste di pagamento incomplete comportano tempi di liquidazione più lunghi.

In considerazione di particolari esigenze istruttorie la Compagnia potrà chiedere documentazione ulteriore rispetto a quella sopra indicata.

Nel caso in cui tu, in qualità di beneficiario, abbia particolari difficoltà nel reperire la documentazione sanitaria o relativa alle cause e circostanze del decesso necessaria per la richiesta di liquidazione, puoi metterti in contatto con la Compagnia al fine di sottoscrivere idonee richieste e autorizzazioni e conferire procura affinché la Compagnia possa procedere alla richiesta della documentazione stessa, nel rispetto della normativa sulla riservatezza dei dati personali.

La Società, una volta ricevuta tutta la documentazione richiesta, esegue i pagamenti derivanti dai propri obblighi contrattuali entro trenta giorni dall’accertamento dell’evento e delle condizioni che consentono la liquidazione della prestazione.

Ricordati che in caso di Beneficiari multipli occorre seguire la procedura per ognuno di essi.

DETTAGLIO DOCUMENTI

Certificato di morte dell’Assicurato

In carta semplice, rilasciato dall’Ufficio di Stato civile del Comune di residenza o del Comune di morte, in cui siano indicati data e luogo di nascita e data di decesso

Certificato del medico che ha constatato il decesso ed attestante le cause *

* Solo per prodotti d’investimento e prodotti che prevedono una maggiorazione del capitale caso morte

Relazione sanitaria del medico curante e copia della cartella clinica

Completa di anamnesi (relativa al primo ricovero dell’Assicurato riconducibile alla patologia che ha generato il decesso) **

** Da fornire solo per prodotti con copertura assicurativa di tipo temporanea caso morte, invalidità totale e permanente, mista e caso morte a vita intera, per quelli con copertura accessoria /complementare caso morte, di morte da infortunio/accidentale e/o di invalidità, per quelli con copertura assicurativa in caso di perdita di autosufficienza (“Long Term Care”) e per quelli con copertura assicurativa in caso in caso di Malattia Grave (“Dread Disease”). Può essere redatta o su apposito modulo in allegato o in forma libera purché vengano integralmente riportate tutte le informazioni richieste.

Atto di notorietà/ Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in assenza di testamento

che attesti la non esistenza di testamento con indicazione degli eredi legittimi

Redatta in conformità all’art. 21 comma 2 del D.P.R. 445/2000 ossia con firma autenticata da un notaio, cancelliere, segretario comunale o dipendente addetto a ricevere la documentazione o altro dipendente incaricato dal Sindaco (in allegato fac-simile).
In assenza di testamento deve contenere, per ciascun beneficiario, le complete generalità e il codice fiscale con la specifica indicazione che tali eredi legittimi sono gli unici e non esistono altri eredi oltre quelli indicati.

Copia autentica del testamento (se esistente) e Atto di notorietà/ Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in presenza di testamento 

che attesti che il testamento allegato è l’unico od ultimo valido, non impugnato e non esistono altri eredi testamentari oltre quelli indicati.

Redatta in conformità all’art. 21 comma 2 del D.P.R. 445/2000 ossia con firma autenticata da un notaio, cancelliere, segretario comunale o dipendente incaricato dal Sindaco (in allegato fac-simile).
Se il testamento non modifica la designazione beneficiaria attribuita in polizza e la stessa riporta “gli eredi testamentari”, si dovranno fornire indicazione delle complete generalità e del codice fiscale di ciascun erede con la specifica che tali eredi sono testamentari e che non esistono altri eredi testamentari oltre quelli indicati.

Decreto del giudice tutelare per la riscossione di somme eventualmente spettanti ai minori


Documentazione rilasciata da autorità competente

(solo per sinistro dovuto a causa violenta)

Documentazione comprovante lo stato di invalidità permanente dell’Assicurato riconosciuto dall’Ente preposto

(solo se opzione prevista dalle condizioni di polizza)

MODULI – DOMANDA DI LIQUIDAZIONE