Assicurazione Condominio

L’assicurazione del condominio è fondamentale per gestire in sicurezza il fabbricato: ecco le informazioni utili per gli amministratori e per i proprietari.

l’asSicurazione del conDominio: la tutela per gestirlo serenamente

Possedere e gestire un condominio è fonte di grande responsabilità, chi si trova in questa situazione lo sa bene. Se anche tu hai bisogno di aiuto in questo particolare aspetto, sappi che noi di Groupama mettiamo a disposizione un’assicurazione condominiale pensata appositamente per la tutela del tuo fabbricato. Di seguito ti spieghiamo come funziona più nel dettaglio.

Polizze condominiali: perché sono importanti

Il condominio può essere una fonte di guadagno, è vero, ma a patto che venga gestito con lungimiranza: bisogna pianificare, prevedere, tutelarsi. In questo senso, vanno considerate anche le eventuali spese impreviste, che non possiamo programmare. Grazie a un’assicurazione sul condominio, però, potrai far fronte a queste esigenze e affrontarle insieme a Groupama, che ti assisterà nel migliore dei modi in questi passaggi delicati.

Sul nostro sito ti proponiamo polizze create per rispondere alle esigenze sia degli amministratori di condominio, sia dei proprietari, così da tutelare e proteggere tutte le persone coinvolte nella gestione del fabbricato nella sua interezza.  

Cosa può coprire l’assicurazione del condominio?

Per capire meglio a cosa può servire e cosa può arrivare a coprire l’assicurazione sul condominio, basta citare alcuni degli eventi presi in considerazione dalle nostre polizze condominiali tra questi c’è l’incendio, ma anche la rottura delle finestre (lastre) per cause accidentali, così come i danni causati da acqua condotta. In tutti questi casi (e non solo, visto che l’elenco non si esaurisce qui), grazie all’assicurazione sul condominio di Groupama potrai far fronte agli imprevisti senza problemi.

Consulta le pagine dedicate all’assicurazione sul condominio e sui fabbricati di Groupama, oppure trova l’agenzia più vicina a te e fissa un appuntamento. 

Groupama Protezione Fabbricati

La polizza flessibile e personalizzabile per far fronte agli imprevisti e alle spese inaspettate che possono verificarsi durante la gestione di un condominio.

Groupama Protezione Fabbricati

La polizza flessibile e personalizzabile per far fronte agli imprevisti e alle spese inaspettate che possono verificarsi durante la gestione di un condominio.

FAQ ASSICURAZIONE CONDOMINIO

Cos’è l’assicurazione condominio?

L’assicurazione condominio, chiamata anche Polizza Globale Fabbricato, è una formula assicurativa che ha lo scopo di tutelare gli abitanti di uno stabile dai rischi che potrebbero coinvolgere il fabbricato e causare danni sia agli immobili che ai loro proprietari. Questa polizza tutela i condòmini, ad esempio, in caso di incendi, eventi atmosferici, allagamenti o eventi che provocano danni a terzi. 

L’assicurazione del condominio è obbligatoria?

No, l’assicurazione del condominio non è obbligatoria per legge ma è fortemente consigliata, perché tutela il condominio e i suoi abitanti da eventi imprevisti che potrebbero causare danni a terzi o comportare ingenti spese per tutti i proprietari degli immobili del fabbricato. 

Cosa copre l’assicurazione di un condominio?

In generale, l’assicurazione condominio prevede la Responsabilità Civile verso terzi e copre, dunque, i danni causati a terzi da parti comuni del fabbricato e i danni causati dalle proprietà esclusive dei condòmini, come ad esempio le infiltrazioni d’acqua dovute alla rottura di una tubatura.  

Poi ci sono molte altre garanzie che si possono includere nella polizza, a seconda delle caratteristiche del fabbricato e delle sue esigenze di protezione. Con Groupama Protezione Fabbricati, ad esempio, è possibile proteggere il condominio anche per: 

  • danni da acqua condotta; 
  • danni causati da incendi, eventi atmosferici o calamità naturali; 
  • danni derivanti dalla rottura di finestre.  

Inoltre, è possibile aggiungere anche la tutela legale a favore dell’amministratore del condominio e dei condòmini stessi e l’assistenza 24 ore su 24, per ricevere il supporto tecnico di un professionista specializzato in caso di eventi che richiedano un intervento urgente. A seconda del problema, infatti, questa copertura prevede il reperimento e l’invio di un idraulico, un elettricista, un fabbro, un operaio edile o un vetraio. 

Cosa non copre l’assicurazione condominio?

Di solito, l’assicurazione condominio non copre i danni causati da trascuratezza o negligenza che siano imputabili al condominio, oppure quelli con dolo provocati da un condòmino.  

Poi ci sono alcuni casi specifici in cui questa polizza non interviene. Ad esempio, la polizza Groupama Protezione Fabbricati non copre i danni causati da incendi in questi casi:  

  • se l’incendio è scoppiato durante tumulti o sommosse 
  • se l’incendio è stato causato con dolo dell’Assicurato o del Contraente; 
  • se l’incendio è stato provocato da apparecchi o impianti nei quali si è verificato uno scoppio dovuto a usura, corrosione o difetti del materiale; 
  • se l’incendio è stato causato causati da ritardi nel ripristino di locali danneggiati; 
  • se l’incendio è dovuto a fenomeni elettrici, a macchine e impianti elettrici ed elettronici.  

Per quanto riguarda la Responsabilità Civile, non sono coperti alcuni danni come, ad esempio, quelli causati per errore o per dolo e quelli provocati da: 

  • lavori di manutenzione, ampliamento o demolizione; 
  • umidità; 
  • esercizio da parte dell’Assicurato o di terzi di industrie, commerci, arti o professioni; 
  • furti; 
  • cose o animali che l’Assicurato ha in custodia; 
  • amianto. 

La garanzia tutela legale non è valida in casi come: 

  • vertenze relative al diritto di famiglia, alle successioni e alle donazioni; 
  • fatti di natura fiscale e amministrativa; 
  • controversie relative alla proprietà o alla guida di veicoli, imbarcazioni o aeromobili; 
  • fatti dolosi delle persone assicurate; 
  • fatti non accidentali relativi all’inquinamento dell’ambiente; 
  • compravendita e permuta di immobili; 
  • controversie inerenti a ristrutturazioni; 
  • controversie tra Assicurati diversi dal Contraente; 
  • class action; 
  • recupero di dati catastali e anagrafici per il Registro Anagrafe Condominiale. 

La garanzia Assistenza non è valida per sinistri particolari, come ad esempio quelli provocati con dolo, per quelli avvenuti per eventi naturali, tumulti e sommosse e per quelli causati dall’intervento delle Pubbliche Autorità.  

In caso di danni da acqua condotta, non sono coperti quelli causati da gelo o quelli riportati da cose contenute in seminterrati; inoltre, non è previsto il rimborso per le spese di riparazione o sostituzione delle condutture che hanno dato origine al problema.  

Per la rottura di finestre o vetrate, infine, non è prevista copertura per i lucernari e per danni provocati da eventi atmosferici o da traslochi e lavori.  

Per maggiori informazioni su tutti i casi specifici in cui l’assicurazione condominio non copre i danni, ti invitiamo a consultare il Set Informativo della nostra polizza. 

È possibile sottoscrivere un’assicurazione di un condominio senza l’amministratore?

Sì, è possibile ma bisogna seguire un procedimento ben preciso. Normalmente è compito dell’amministratore, in accordo con i condòmini, provvedere alla stipula dell’assicurazione di condominio. Quando, però, un fabbricato è sprovvisto di questa figura, i condòmini dovranno agire autonomamente, riunendosi in un’assemblea regolare durante la quale dovranno nominare, mettendolo a verbale, un “Rappresentante Fiscale” del fabbricato. La persona prescelta dovrà poi recarsi all’Agenzia delle Entrate, munito del verbale che sancisce la sua nomina, per richiedere il Codice Fiscale condominiale, compilando un modulo apposito. Una volta ottenuto il codice, il fabbricato potrà essere assicurato con una polizza condominiale che dovrà essere sottoscritta dal Rappresentante Fiscale eletto dai condòmini. 

Come viene ripartita l’assicurazione condominiale?

Il premio annuo dell’assicurazione del condominio viene suddiviso in misura proporzionale tra tutti i condòmini, in base ai millesimi di proprietà di ciascuno di loro. 

Chi deve pagare la polizza condominiale?

Tutti i condomini sono tenuti a pagare la propria parte del premio annuo dell’assicurazione di condominio. Se ci sono immobili in affitto, la legge prevede che la quota della polizza condominiale sia pagata dai proprietari e non dagli inquilini, in quanto rientra tra le spese per la conservazione dell’edificio.