Sospensione assicurazione: requisiti, costi e tempi necessari per sospendere la polizza RC

Congelare la propria polizza annuale per un determinato periodo e riattivarla quando si desidera: la sospensione assicurazione auto o moto è una formula prevista dalle compagnie assicurative.

Sospensione-assicurazione-auto-cosa-fare

Congelare la propria polizza annuale per un determinato periodo e riattivarla quando si desidera: la sospensione assicurazione auto o moto è una formula prevista dalle compagnie assicurative. Questa opzione è utile quando non si usa il proprio veicolo per molto tempo e si vuole evitare di pagare il premio assicurativo. In un periodo storico condizionato dalle forti limitazioni alla circolazione, inoltre, si è trasformata in una necessità che ha accomunato molti automobilisti. Vediamo dunque come sospendere assicurazione e come riattivarla, quali sono i costi e qual è la durata massima del blocco assicurazione. 

Condividi

Sospensione assicurazione auto e moto: cos’è e come funziona

Si può bloccare l’assicurazione auto? L’argomento è oggetto di richiesta di ogni buon contraente che si rispetti all’atto della stipula di una polizza RCA. Se non in quell’occasione, il dubbio sorge spontaneo ogniqualvolta ci si trovi nella condizione di non utilizzare il proprio veicolo per lunghi periodi. La sospensione della polizza RC Auto o Moto è una possibilità che viene messa a disposizione del guidatore. 

Del resto, nel corso di un anno, le esigenze di chi guida possono cambiare e incidere sulla frequenza di utilizzo della propria auto o moto. Può capitare di avere la necessità di tenere fermo il proprio mezzo e, di conseguenza, di voler mettere in stand-by la propria assicurazione. In questo modo, infatti, si evita di continuare a pagare il premio assicurativo. 

Sospensione polizza auto e moto: requisiti

La prima cosa da sapere è che la sospensione dell’assicurazione è prevista unicamente per le polizze annuali. Soltanto l’assicurazione standard beneficia di questa opzione, che non è invece prevista per polizze temporanee o chilometriche. 

L’assicurazione auto sospendibile è attuabile a condizione che la polizza da sospendere abbia una durata residua non inferiore a due o tre mesi. Il contraente che ne fa richiesta, inoltre, deve risultare in regola con il pagamento del premio assicurativo o delle singole rate

A meno che non sia esplicitata l’autorizzazione della società che detiene il vincolo, inoltre, la sospensione non è richiedibile per contratti di finanziamento o leasing. Durata e modalità con cui viene concesso di bloccare l’assicurazione sono determinate a priori dalle compagnie assicurative. Queste possono prevedere alcuni vincoli o limitazioni, per cui si consiglia sempre di controllare con attenzione le condizioni contrattuali prima di aderire all’opzione.

Come fare la sospensione assicurazione: la procedura

Affinché si possa attivare la procedura di sospensione dell’assicurazione RC Auto o Moto è necessario che l’opzione sia espressamente prevista dal contratto. Inoltre, il contraente deve confidare nel fatto che la compagnia assicurativa presso cui ha stipulato la polizza decida di concedere questa formula.

Sospensione assicurazione auto: quanto tempo dura?

La sospensione temporanea dell’assicurazione auto è attiva dalla mezzanotte del giorno in cui viene effettua l’operazione e dura fino alla richiesta di riattivazione della polizza. I mesi di interruzione della copertura assicurativa non si pagano e non vengono conteggiati nel computo della durata del contratto. 

La durata dell’interruzione non può superare un periodo determinato di tempo. Anche questa condizione è esplicitata in forma scritta sul contratto che va sempre letto attentamente prima di essere firmato. Solitamente la durata non è mai inferiore ai trenta giorni, ma anche ciò può dipendere dalle condizioni contrattuali. 

È importante sapere che durante il periodo di sospensione dell’assicurazione auto o moto, il veicolo risulta sprovvisto di copertura assicurativa. Pertanto, è compito del titolare della polizza tenerlo custodito: il veicolo non può né circolare né sostare su strada pubblica. Ai sensi dell’articolo 193 del Codice della Strada chiunque circoli sprovvisto di copertura assicurativa è soggetto al pagamento di una multa da 868 a 3.471 euro. In caso di reiterazione della stessa infrazione nell’arco di un biennio, viene disposta la sospensione della patente fino a due mesi. Viene inoltre disposto il sequestro del veicolo in area chiusa al pubblico. 

Sospensione temporanea assicurazione auto: come riattivare la polizza

La polizza RC sospesa può essere riattivata secondo le modalità previste dalla compagnia. Di solito è possibile farlo tramite raccomanda A/R, via PEC o e-mail, telefonicamente o tramite fax. 

Non è necessario che la riattivazione avvenga sul veicolo coperto dalla polizza prima della sospensione. È infatti possibile richiedere la riattivazione su un nuovo mezzo, a condizione che la precedente auto/moto sia stata venduta, rottamata, demolita o esportata all’estero. In alternativa il nuovo veicolo deve appartenere alla stessa tipologia del precedente: ad esempio mai da auto a moto o viceversa.

Prima di tornare a circolare su strada bisogna attendere la consegna del nuovo certificato di assicurazione, che dimostra il possesso della regolare copertura. La riattivazione della polizza va richiesta entro 12 mesi dall’ultima interruzione. Scaduto questo termine, infatti, il titolare è soggetto alla perdita della classe di merito

Costi sospensione e riattivazione assicurazione

Solitamente le procedure utili a sospendere e riattivare l’assicurazione sono gratuite. Tuttavia, alcune compagnie potrebbero applicare un costo. Chi intende avvalersi di questa soluzione deve inoltre verificare la presenza di garanzie accessorie alla polizza RC obbligatoria. Non necessariamente, infatti, la sospensione dell’assicurazione standard comporta anche quella delle polizze accessorie. La compagnia assicurativa potrebbe non riconoscere l’indennizzo dell’evento dannoso avvenuto durante l’interruzione. 

Per disporre di una protezione completa è sempre importante scegliere un prodotto flessibile e personalizzato. Autostar Flexidi Groupama Assicurazioni offre una gamma completa di servizi e garanzie accessorie a protezione della tua auto. 

Sospensione assicurazione: limiti

Infine, è opportuno sapere che le compagnie assicurative pongono dei limiti a questa soluzione. Questi non sono standard e variano in base alle politiche aziendali. Alcune non permettono più di una o due sospensioni nel corso di un anno. Altre, invece, non applicano la proroga automatica della scadenza se il periodo di sospensione scelto è inferiore a 30 giorni. 

Senza dimenticare, come accennato in precedenza, che la richiesta di stop può venire rifiutata se mancano meno di tre mesi alla scadenza della polizza. Per quanto riguarda la durata dell’interruzione, invece, non può superare un periodo di tempo stabilito in sede di contratto.

Sospensione assicurazione moto: perché conviene

Bloccare temporaneamente l’assicurazione è particolarmente utile per i proprietari di moto. La sospensione polizza moto è indicata per chi utilizza la propria due ruote soltanto in un determinato periodo dell’anno. Non tutti i centauri, infatti, usano la moto per andare al lavoro o nel weekend. Alcuni di loro preferiscono tenerla in garage e rispolverarla per le vacanze e, per questi soggetti, sospendere l’assicurazione rappresenta una soluzione davvero valida. 

Come abbiamo visto in precedenza, prima di prendere una decisione definitiva è consigliabile valutare tutte le variabili. Dagli eventuali costi di sospensione e riattivazione, mutevoli da compagnia in compagnia, fino alle regole del Codice della Strada da osservare. 

La sospensione assicurazione auto e moto di recente è stata inoltre oggetto del Decreto Cura Italia emanato nell’aprile 2020 per fronteggiare la prima ondata di contagi da Covid-19. Nell’occasione la misura ha permesso di sospendere la RC auto e di riattivarla non oltre il 31 luglio 2020. L’emendamento aveva obbligato le società assicuratrici a non applicare penali o oneri di qualsiasi tipo. Una volta scaduto il suddetto termine, però, la misura non è stata prorogata. 

Se stai pensando di stipulare una polizza auto e vuoi informazioni anche sulla sospensione temporanea dell’assicurazione, utilizza il Trova agentedi Groupama, un sistema grazie al quale ti basterà inserire il tuo indirizzo per localizzare all’istante l’agenzia più vicina a te! Intanto, ottieni subito un preventivo veloce per l’assicurazione auto direttamente online!

IN QUESTO ARTICOLO ABBIAMO VISTO CHE:

  • La sospensione assicurazione permette di congelare la propria polizza RC Auto o Moto e non pagare il premio assicurativo nei periodi in cui non si utilizza il proprio veicolo
  • Questa formula è valida soltanto per i contratti RC standard di durata annuale. Non si applica per le polizze temporanee o chilometriche
  • La durata della sospensione deve essere esplicitata in sede di stipula del contratto
  • Costi di sospensione e riattivazione dipendono dalle singole compagnie assicurative
  • Durante il periodo di sospensione il veicolo risulta sprovvisto di copertura RCA e non può circolare né sostare su strada pubblica

Condividi

Pubblicato il 26/10/2021

Classi di merito assicurazione: cos'è e come si calcola

Quando si stipula un’assicurazione RC Auto obbligatoria, uno dei parametri più importanti risponde al nome di classe di merito.

Nuovo Codice della Strada 2020: cosa prevede e le novità da conoscere

Atteso ormai da oltre 10 anni, il Nuovo Codice della Strada 2020 ha visto le sue modifiche inserite nel Decreto Semplificazioni. Vediamo dunque quali novità comporta e da quando è entrato in vigore.

Tagliando assicurazione: cos'è e quando va esposto il contrassegno assicurativo

È obbligatorio esporre il tagliando dell’assicurazione auto? La domanda è lecita, soprattutto se si è automobilisti alle prime armi.

La Legge Bersani e i vantaggi per l’assicurazione: ecco chi può richiederla e come fare

L’assicurazione auto è obbligatoria per legge e rappresenta una spesa necessaria per tutti coloro che possiedono un veicolo.

Cosa fare quando l'assicurazione è scaduta

Una dimenticanza può capitare a tutti: quando si tratta della scadenza dell’assicurazione, però, bisognerebbe fare molta attenzione. Se si continua a circolare con l’assicurazione auto scaduta, infatti, non solo si rischiano pesanti sanzioni, ma anche guai seri in caso di incidente stradale. Vediamo insieme come comportarsi in queste situazioni e come prevenire il problema. Cosa […]