Assicurazione assistenza e soccorso stradale auto: cosa prevede?

Incidenti, furti, o improvvisi guasti al motore sono alcuni dei rischi a cui si può andare incontro quando si possiede un’automobile.

In questo contesto, prevedere l’aggiunta di servizi accessori alla propria assicurazione auto, come la garanzia assistenza stradale, spesso può fare la differenza, non solo in termini di sicurezza, ma anche e soprattutto economicamente. Un’assicurazione auto con soccorso stradale incluso, infatti, permette al guidatore assiduo (ma non solo) di viaggiare senza pensieri, affrontando con serenità anche le tratte più lunghe.

Si tratta di una garanzia vantaggiosa per ogni automobilista, da quello in erba a quello più esperto, poiché consente di mettersi alla guida con serenità; ogni conducente, infatti, sa bene che un guasto, un incidente, un inconveniente, potrebbero comportare lo stop del veicolo. Oltre ai disagi derivanti da ritardi e costi per le eventuali riparazioni, il servizio di soccorso stradale, se non incluso nella propria assicurazione auto, può risultare molto oneroso, raggiungendo spesso cifre considerevoli a seconda della gravità del danno o del luogo nel quale si è verificato lo stop del veicolo.

Vediamo, dunque, cos’è la garanzia assistenza stradale e in quali casi è consigliata.

Cos’è la polizza assistenza stradale

La Garanzia Assistenza Stradale è uno dei servizi accessori più comuni che è possibile includere nel contratto dell’assicurazione auto. Garantisce un soccorso stradale, 24 ore su 24, se il sinistro avviene sulla rete stradale pubblica.

Il costo di un’assicurazione auto con assistenza stradale varia in base ai servizi garantiti dalla compagnia, che possono andare dal recupero del veicolo al traino dello stesso, senza alcun sovrapprezzo nel caso in cui fosse necessario l’intervento del carro attrezzi. Quale che sia l’utilizzo che si fa dell’automobile, questo tipo di polizza assicurativa è spesso vantaggiosa per qualsiasi automobilista, dal più assiduo frequentatore delle strade (uno fra tutti il pendolare), soprattutto quelle extraurbane, di montagna o le autostrade, al guidatore occasionale che utilizza la vettura durante le vacanze per raggiungere i luoghi di villeggiatura.

Come funziona la polizza assistenza stradale e come attivarla

La polizza assistenza stradale entra in gioco in caso di incidente stradale o guasto al veicolo. Per ricevere il supporto necessario, l’assicurato deve semplicemente contattare il numero telefonico dedicato fornito dalla compagnia e indicare la posizione del veicolo in avaria. Il carro attrezzi verrà inviato sul posto per eseguire le operazioni di recupero, che altrimenti potrebbero comportare spese considerevoli in assenza di copertura assicurativa.

Cosa copre la polizza assistenza stradale

Nella polizza di assistenza stradale è sempre incluso il soccorso stradale, ovvero il traino del mezzo presso i centri di assistenza convenzionati con la propria compagnia assicurativa, oppure, se si trovano entro 50 KM, fino all’autofficina di fiducia, ai punti di assistenza della propria casa automobilistica o a casa dell’assicurato.

A questi servizi potranno esserne aggiunti altri quali l’auto sostitutiva, a disposizione dell’assicurato per un numero di giorni variabile in base all’opzione di assistenza scelta al momento della sottoscrizione del contratto, le spese di pernottamento in una struttura nei pressi del luogo in cui è avvenuto il sinistro, in caso di interventi prolungati nel tempo, il rimpatrio del veicolo o il rimborso del taxi per il rientro alla residenza o per il proseguimento del viaggio.

In alcuni casi, è possibile estendere la garanzia includendo altri tipi di assistenza, come:

  • il recupero del veicolo uscito fuori strada (se il sinistro è avvenuto sulla rete pubblica o aree ad essa equiparata);
  • l’officina mobile, ossia un addetto alla riparazione del veicolo inviato dalla Compagnia sulla sede dell’incidente per valutare la possibilità di effettuare la riparazione sul posto;
  • l’autodemolizione, nel caso in cui il veicolo debba essere cancellato al PRA e demolito. In questo caso l’assicurato dovrà fornire la carta di circolazione, il certificato di proprietà del veicolo e le targhe, oltre a un documento di riconoscimento valido dell’intestatario del PRA;
  • il viaggio per il recupero del veicolo, se questo, rubato, si trova a oltre 50 km dal luogo di residenza dell’assicurato o se la sua riparazione, in seguito a sinistro o guasto, richiede più di 36 ore in Italia o 5 giorni all’estero;
  • il rientro dei passeggeri o la prosecuzione del viaggio;
  • il viaggio di un familiare, se il conducente del mezzo incidentato ha subito un infortunio e si trova ricoverato in una struttura ospedaliera con prognosi maggiore ai 10 giorni.

Per chi è indicata la Polizza Assistenza Stradale?

La garanzia assistenza stradale è, dunque, un alleato prezioso nei momenti di difficoltà su strada.

Nonostante il consiglio di includere questo tipo di garanzia sia rivolto a tutti gli assicurati (considerato, a maggior ragione, il prezzo per l’intervento di un carro attrezzi), esistono categorie di persone (e auto) per cui la polizza è particolarmente raccomandata.

Tra i casi più comuni troviamo:

  • i possessori di veicoli datati, più soggetti a guasti frequenti;
  • i guidatori assidui, che utilizzano il veicolo ogni giorno per percorrere anche lunghe distanze;
  • chi viaggia frequentemente per lavoro;
  • chi è solito viaggiare in auto con la famiglia al seguito;
  • i guidatori inesperti e alle prime armi.

Quanto costa chiamare il carro attrezzi senza la polizza con la garanzia assistenza stradale?

Benché in Italia esista una normativa che regola le tariffe massime richiedibili in caso di soccorso stradale, chiamare un carro attrezzi senza possedere la polizza assistenza stradale può essere davvero molto oneroso.

Il costo di un carro attrezzi può variare, solitamente, in base ad alcuni parametri quali:

  • il tipo di veicolo (automobile, autocarro, moto, ecc.);
  • l’orario di intervento (e di chiamata), se diurno o notturno;
  • il tipo di carico (ad esempio: una macchina con roulotte o carrello barca al seguito);
  • la distanza tra il punto di partenza del mezzo di soccorso e quello in cui si trova il veicolo;
  • il luogo in cui si trova il veicolo, se su strada ordinaria o su autostrada;
  • l’eventuale necessità di recupero dell’auto con mezzi speciali.

Naturalmente, il costo dell’intervento dipende dalla vicinanza al centro di assistenza stradale: più vicino è, meno elevato sarà il costo. Lo stesso vale per le operazioni diurne, i recuperi su strade normali e per veicoli con un peso inferiore a 2.500 kg.

Contrariamente, il soccorso stradale diventa più costoso in presenza di veicoli con peso superiore a 2,5 tonnellate, interventi in autostrada, chiamate notturne o durante i giorni festivi. Anche la distanza percorsa dal carro attrezzi influisce sul costo, con tariffe differenti per percorsi più lunghi. L’eventuale difficoltà del recupero, ad esempio se il veicolo è fuoristrada e richiede un mezzo speciale, può comportare un aumento della tariffa.

Secondo le tabelle messe a disposizione dall’ACI (Automobile Club d’Italia), il costo del servizio di soccorso stradale con carro attrezzi è di 116,90 euro durante il giorno, mentre nei giorni festivi o in orario notturno sale a 140,20 euro.

Il recupero semplice del veicolo, con il suo riallineamento sulla carreggiata, ha un costo di 46,55 euro durante il giorno e 55,86 euro in orario notturno o nei giorni festivi. Se è necessario il recupero con mezzi speciali, il prezzo può variare da 164,90 euro a 197,80 euro per ciascun intervento.

Per quanto riguarda il servizio di traino supplementare, come il trasferimento del veicolo dopo il soccorso stradale, viene applicata una maggiorazione aggiuntiva da 1,04 a 1,41 euro al chilometro. Per il deposito del veicolo, il costo è di 7,14 euro per il primo giorno e 4,56 euro al giorno per il primo mese.

Sottoscrivendo una polizza con la garanzia assistenza stradale, questa spesa viene automaticamente azzerata, trattandosi di un servizio incluso nella polizza stessa. Inoltre, il soccorso è garantito giorno e notte, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, festivi e feriali inclusi, chiamando il numero verde dedicato.

L’offerta di Groupama per viaggiare senza pensieri

Con Guidamica di Groupama Assicurazioni, l’assicurazione modulabile in base alle tue esigenze, viaggi senza pensieri grazie ad un ampio ventaglio di garanzie tra cui scegliere per proteggere te stesso, gli altri e la tua auto.

Con la garanzia assistenza stradale di Groupama puoi scegliere tra il pacchetto Silver e Gold, che includono, tra le altre garanzie: soccorso stradale, auto in sostituzione con durata variabile a seconda del pacchetto, un anticipo sulle spese di prima necessità e il recupero del veicolo fuori strada.

Per maggiori informazioni trova l’agenzia Groupama più vicina a te.

Pubblicato il 5 Aprile 2024

Attestato di rischio: a cosa serve e dove trovarlo

Se l’intenzione è quella di cambiare la compagnia assicurativa della propria auto o moto, potrebbe essere necessario un documento che tutti i guidatori possiedono, ma che spesso, per via dello scarso utilizzo, viene dimenticato.

Assicurazione trattore: è obbligatoria?

Ogni veicolo dotato di motore può circolare solo ed esclusivamente se coperto dall’assicurazione. In quest’ottica, anche i mezzi agricoli non fanno eccezione, seppur nell’immaginario collettivo siano visti come mezzi per il lavoro, utilizzabili in contesti protetti dalla circolazione, come la campagna.

Cos'è e come funziona la rinuncia alla rivalsa

Nell’ambito dell’assicurazione auto, la rinuncia alla rivalsa emerge come un concetto che può avere profonde implicazioni per gli assicurati.

Classi di merito assicurazione: cos'è e come si calcola

La classe di merito CU è un punteggio che misura il livello di sinistrosità di un automobilista. In base alla quantità di incidenti in cui si è incorsi, registrati sull’attestato di rischio, scaturisce la classe di merito auto.

Assicurazione auto ibride: come funziona e cosa copre

A metà strada tra il passato e il futuro, le auto ibride convincono sempre di più, proprio per la loro caratteristica principale, ovvero la duplice alimentazione.

Assicurazione autocarro privato: cos’è e come funziona

Non è particolarmente conosciuta, tuttavia l’assicurazione autocarro per uso privato potrebbe rivelarsi una soluzione efficace in molti casi.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Vuoi richiedere un preventivo personalizzato? Scegli uno o più prodotti per i quali desideri ricevere un preventivo. Compila il form sottostante scegliendo l’agenzia più vicina a te e inserendo i dati richiesti e verrai contattato al più presto da un nostro agente per proporti soluzioni a misura dei tuoi bisogni.

CERCA L’AGENZIA PIÚ VICINA A TE

MASSIMA DISTANZA: 5 km

0km

100km