Osservatorio

L’OSSERVATORIO
CHANGE LAB 2030

Nel maggio 2021 Groupama ha lanciato la prima edizione dell’Osservatorio “Change Lab, Italia 2030”, un progetto pluriennale, nato con l’obiettivo di  fotografare 10 trend, uno per ogni anno, che nel prossimo decennio cambieranno il modo di vivere degli  italiani, con importanti risvolti sull’ambiente, sull’economia e sullo sviluppo dell’intero Paese, per proporre soluzioni assicurative innovative in grado di anticipare il cambiamento

Tutto cambia, anche il modo di percepire i mutamenti e di affrontarli nella propria vita quotidiana. E dietro ogni cambiamento ci sono rischi – che il mercato assicurativo può mitigare – e opportunità. La nostra Compagnia, da sempre attenta ai bisogni dei propri clienti, è pronta a sperimentare nuove strade per andare incontro alle mutevoli esigenze del consumatore moderno, con servizi sempre più diversificati e personalizzati: ‘su misura’. 

ITALIANI & MOBILITA’. GLI STUDI DELLA PRIMA EDIZIONE DELL’OSSERVATORIO GROUPAMA 2021

L’impatto che la pandemia di Covid-19 ha avuto sulla mobilità nel nostro Paese è il tema oggetto della prima edizione dell’Osservatorio Groupama, realizzata attraverso una ricerca in collaborazione con l’Istituto BVA-DOXA. 

Alcuni dati emersi:

  • Nei prossimi 10 anni, 1 Italiano su 2 (il 53%) si dice pronto a rivedere le proprie abitudini in termini di mobilità: l’effetto Covid ha lasciato il segno, incidendo sulle forme e sui mezzi di trasporto che in futuro orienteranno gli spostamenti in Italia. 
  • Più di 6 Italiani su 10 (il 62%) si dichiarano pronti alla  shared mobility; 4 su 10 (il 40%) ad utilizzare mezzi diversificati in base alle esigenze di movimento; 
  • il 36% si mostra disposto anche ad avvalersi esclusivamente di mezzi ecologici, mentre 9 su 10 sognano carburanti 100% green. 
  • I giovanissimi (18- 25 anni) sono i più inclini al cambiamento. 
  • Tra 10 anni per l’85% degli intervistati l’auto “di famiglia” continuerà ad essere un bene irrinunciabile (oggi lo è per il 93%): 6 su 10 non smetteranno di usare quotidianamente l’auto di proprietà. 

L’auto è comoda sì, ma non più scelta unica per gli spostamenti in città: gli italiani si aprono anche a biciclette, monopattini, sharing, mezzi pubblici e nuove abitudini.  E spunta il bisogno di un’assicurazione multimodale e flessibile, che segua la persona e non più il veicolo. Una polizza in grado di accompagnare il cliente in tutti i suoi spostamenti (a piedi, con veicoli di proprietà o in sharing) e non il singolo mezzo di trasporto. 

Una copertura assicurativa a 360°, adatta a ogni tipo di esigenza: 3 italiani su 10 la sottoscriverebbero subito.

INFOGRAFICA OSSERVATORIO MOBILITÀ