Con la polizza interventi chirurgici e ricovero porti a rimborso anche il soggiorno in ospedale

Gli interventi chirurgici rappresentano un momento cruciale nella vita di un individuo, in cui la salute e il benessere sono affidati alle mani esperte dei professionisti medici.

polizza interventi chirurgici e ricovero rimborso

Condividi

Sottoporsi a un intervento chirurgico può essere un’esperienza emotivamente e fisicamente impegnativa, ma con l’adozione delle giuste strategie e un adeguato supporto, è possibile affrontare questo percorso in modo ottimale per favorire una guarigione rapida e completa.  

A giocare un ruolo importante in queste situazioni è anche l’assicurazione per interventi chirurgici, una polizza assicurativa progettata per coprire le spese mediche correlate a operazioni e interventi chirurgici, in grado di offrire la giusta tranquillità a chi desidera preservare la propria salute e affrontare gli interventi con serenità.  

Cos’è l’assicurazione per interventi chirurgici  

L’assicurazione per interventi chirurgici è un tipo di copertura assicurativa che fornisce protezione nel caso in cui l’assicurato sia tenuto ad affrontare operazioni chirurgiche a seguito di malattia o infortunio, incluse quelle ambulatoriali.  

La polizza può essere personalizzata in base alle specifiche esigenze dell’assicurato, consentendo la scelta dell’importo dell’indennizzo desiderato. Il premio assicurativo varierà in base a tali fattori.  

Nella maggior parte dei casi, la copertura assicurativa non impone vincoli sull’uso di strutture mediche, consentendo al beneficiario di usufruire sia di strutture private che pubbliche. In ogni caso, la Compagnia fornisce una lista delle strutture con convenzione diretta a cui fare riferimento. Se l’assicurato sceglie di rivolgersi ad una di queste strutture, il pagamento delle spese mediche passerà direttamente dall’assicurazione, senza che l’assicurato debba anticipare alcuna somma.  

La polizza può richiedere una semplice autocertificazione riguardo allo stato di salute dell’assicurato o, in alternativa, una certificazione medica, come il referto del medico curante o del pronto soccorso (in caso di intervento chirurgico o degenza per infortunio).  

L’assicurazione interventi chirurgici fa parte delle polizze sanitarie, che comprendono anche coperture per i controlli diagnostici, le cure mediche a seguito di malattia o incidente, i ricoveri ospedalieri e le spese per i farmaci.  

Prima di sottoscrivere un’assicurazione sanitaria che copre gli interventi chirurgici, è necessario compilare un questionario riguardante lo stato di salute, al fine di segnalare eventuali problemi preesistenti all’assicurazione. Inoltre, durante il periodo di copertura, è fondamentale comunicare tempestivamente l’insorgenza di eventuali nuove patologie.  

Quando l’assicurato ha bisogno di utilizzare la copertura assicurativa, è sufficiente contattare il servizio di assistenza dell’assicurazione, che fornirà indicazioni su strutture mediche o professionisti qualificati per ricevere le cure necessarie. Il pagamento delle spese mediche può essere sostenuto direttamente dall’assicurazione o anticipato dall’assicurato, con rimborso successivo da parte della compagnia assicurativa.  

Come funziona l’assicurazione per interventi chirurgici?  

Come già detto, il rimborso forfettario per interventi chirurgici rappresenta un’indennità pagata dalla compagnia assicurativa quando l’assicurato viene ricoverato in una struttura ospedaliera a seguito di un intervento chirurgico necessario a causa di malattia o infortunio.  

Gli interventi chirurgici sono suddivisi in sette classi, ciascuna con un importo di rimborso specifico. Nel caso in cui l’intervento chirurgico non sia elencato in modo specifico, sarà la compagnia assicurativa a determinare la classe di assegnazione. Questo verrà fatto in base alla somiglianza di quest’ultimo con altri interventi chirurgici. L’importo del rimborso avviene in base alle spese sostenute dall’assicurato e si applica anche agli interventi chirurgici eseguiti in day hospital o in ambulatorio.  

Qualora fosse necessario il ricovero della persona che ha subito l’intervento, è previsto anche il rimborso delle spese di vitto e alloggio dell’accompagnatore. Questo rappresenta una tutela aggiuntiva non solo per l’assicurato, ma anche per coloro che, in un momento così delicato, vogliono stare al fianco dei propri cari. 

Cosa copre l’assicurazione per interventi chirurgici?  

Come detto, l’assicurazione per interventi chirurgici è una copertura prevista all’interno dell’assicurazione sanitaria

Come tale, la polizza copre: 

  • il rimborso delle spese mediche, sostenute prima, durante e dopo l’intervento chirurgico o il ricovero; 
  • le spese derivanti dal ricovero in regime di day hospital, in conseguenze di infortunio o malattia; 
  • l’indennità giornaliera per il ricovero con ammontare totale in base a quanto stabilito nel contratto; 
  • invalidità permanente da malattia

Con Groupama BenEssere InSalute, il prodotto assicurativo che abbraccia l’intero ciclo della salute – dalla prevenzione alla cura -, inoltre, è possibile aggiungere alla polizza una serie di garanzie facoltative come l’alta diagnostica, l’indennità giornaliera da gessatura o le cure odontoiatriche. Il costo dell’assicurazione per interventi chirurgici, dunque, dipenderà anche dalle garanzie inserite nel contratto.  

Per quanto riguarda gli interventi chirurgici coperti dall’assicurazione, oltre ai piccoli interventi (come gli agoaspirati o l’asportazione di corpi estranei), sono inclusi, ad esempio, anche:  

  • gli interventi di cardiochirurgia (come l’angioplastica, le ferite da corpi estranei, l’inserimento di bypass o la sostituzione valvolare)  
  • gli interventi di chirurgia toracica  
  • gli interventi di chirurgia vascolare  
  • gli interventi al sistema nervoso centrale e periferico (ernia del disco, neurotomia retrogasseriana ecc.)  
  • gli interventi che coinvolgono la zona del collo (ad esempio, l’asportazione della tiroide o la tracheotomia)  
  • interventi all’esofago (come ‘asportazione dei diverticoli, l’esofagectomia o le lesioni traumatiche o spontanee)  
  • interventi all’intestino (come la colectomia o l’appendicectomia)  
  • interventi che coinvolgono faccia e bocca  
  • interventi al fegato e alle vie biliari (come la colecistectomia o la litotripsia)  
  • interventi al pancreas (come la biopsia o la splenectomia)  
  • interventi allo stomaco  
  • interventi alla milza  
  • interventi di ginecologia  
  • interventi di ortopedia  
  • interventi di otorinolaringoiatria  
  • interventi di chirurgia pediatrica  
  • interventi di urologia  
  • trapianti.  

Groupama e l’assicurazione per interventi chirurgici: il post-operatorio  

Groupama ha a cuore la salute dei propri clienti. Per questo motivo, ha previsto la possibilità di integrare l’assicurazione sanitaria che copre gli interventi chirurgici con altre garanzie facoltative in grado di offrire una protezione a 360°, prima, durante e dopo il ricovero.  

Con la garanzia indennità giornaliera da convalescenza post ricovero, infatti, viene garantita una copertura economica post-intervento che comprende fino a 20 giorni di indennità e fino a 60 giorni in caso di grande intervento chirurgico, grave evento morboso, trattamento oncologico o terapia intensiva.  

Pubblicato il 29 Novembre 2023

Osteopatia: le spese sono detraibili?

Quando regnano equilibrio ed armonia, il corpo umano funziona perfettamente. È quando questo non accade che entra in gioco l’osteopatia, ovvero una disciplina medica alternativa che si concentra sulla diagnosi e sul trattamento delle disfunzioni del sistema muscolo-scheletrico.

Danni causati da errore medico: chi paga?

La questione della responsabilità medica assume un ruolo di notevole importanza nell'ambito sanitario italiano, con significative implicazioni tanto per i pazienti quanto per gli operatori della salute.

Cure fisioterapiche da infortunio: come funzionano

Che sia per qualche dolore specifico, a seguito di un infortunio durante lo svolgimento di un’attività sportiva, capita a tutti, almeno una volta nella vita di rivolgersi ad un fisioterapista.

Assicurazione per malattie gravi: tutto quello che c’è da sapere

In Italia, ogni cittadino ha il diritto alle cure mediche, grazie alla sanità pubblica garantita dallo Stato. È senza dubbio uno dei punti di forza su cui si basa un Paese moderno, retto da una Costituzione che garantisce questo diritto fondamentale.

Malattia professionale: cos’è e come chiedere il risarcimento

Negli ultimi anni si sta assistendo ad una costante crescita delle malattie professionali, ovvero quelle patologie scaturite da cause connesse allo svolgimento dell'attività lavorativa.

Cosa si intende per diaria da gessatura e cosa copre

Tutte le nostre attività quotidiane, siano esse professionali o svolte nel tempo libero, ci espongono all'imprevedibilità di subire un infortunio, i cui effetti si riverberano non solo in ambito personale, ma anche economico.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Vuoi richiedere un preventivo personalizzato? Scegli uno o più prodotti per i quali desideri ricevere un preventivo. Compila il form sottostante scegliendo l’agenzia più vicina a te e inserendo i dati richiesti e verrai contattato al più presto da un nostro agente per proporti soluzioni a misura dei tuoi bisogni.

CERCA L’AGENZIA PIÚ VICINA A TE

MASSIMA DISTANZA: 5 km

0km

100km