Come funziona l’assicurazione contro terzi

Quando si parla di responsabilità civile verso “terzi”, in ambito assicurativo, la domanda sorge spontanea: chi viene considerato “terzo”?

Tutto quello che c'è da sapere sull'assicurazione "contro terzi" 

Condividi

La definizione di “terzi” nell’ambito della responsabilità civile dipende dalla relazione tra l’assicurato e i danneggiati. Non tutte le persone senza colpa coinvolte in un sinistro, infatti, possono essere considerate tali. I legami familiari o professionali, per esempio, possono escludere determinate persone dalla definizione di “soggetti terzi”.  

Vediamo chi rientra e chi non rientra in questa categoria e cosa dice la legge a riguardo.  

Cosa si intende per danni a terzi?  

I danni contro terzi comprendono tutti quei danni che vengono indennizzati da una compagnia di assicurazione in seguito alla responsabilità del proprio assicurato nei confronti di una terza persona coinvolta involontariamente nell’incidente. Questi danni possono riguardare persone, beni materiali e anche animali. A loro volta, tali danni possono essere causati da persone, oggetti o animali.  

Se la persona responsabile del danno, in modo negligente o intenzionale, è coperta da una polizza di responsabilità civile, sarà la compagnia assicurativa a risarcire la terza persona per il danno subito, fino all’importo massimo stabilito dalla polizza. Tuttavia, se il soggetto responsabile del danno non è coperto da un’assicurazione, sarà quest’ultimo ad essere personalmente responsabile per il risarcimento del danno.  

Quali sono i danni contro terzi?  

Non sono solo le polizze di Responsabilità Civile (Rc), come ad esempio l’assicurazione auto, ad offrire protezione per i danni causati a terzi. Anche un’assicurazione casa completa, come Casa Senza Confini di Groupama Assicurazioni, integrata con polizze facoltative, può coprire i danni causati dai membri del nucleo familiare, dalla normale gestione dell’abitazione o anche dagli animali di proprietà. Se uno dei figli conviventi provoca un danno, se un vicino viene morso dal cane o se si verifica una perdita d’acqua, le assicurazioni per danni contro terzi provvedono a risarcire tali danni al posto dell’assicurato. Questo stesso principio si applica anche alle imprese edili e industriale e alle persone giuridiche, come imprese o società.  

Le polizze che tutelano dai danni causati a terzi possono anche essere di tipo professionale. Ad esempio, i professionisti autonomi come medici, avvocati o notai, che potrebbero causare danni a terzi nel corso della loro attività, possono essere protetti da queste polizze assicurative che li assistono nello svolgimento delle loro professioni, evitando loro la responsabilità di dover risarcire danni causati in modo erroneo alle persone che assistono.   

Responsabilità civile verso terzi: cosa dice la legge in Italia?  

Secondo quanto stabilito dall’articolo 2043 del Codice Civile, la legge italiana, In caso di danni causati a terzi o a beni di loro proprietà, prevede l’obbligo di risarcimento. La norma, infatti, afferma che “qualsiasi atto doloso o colposo che provochi ingiustamente un danno ad altri obbliga colui che ha commesso l’atto a risarcire il danno“. In pratica, questo si traduce nel concetto di responsabilità: ogni persona è responsabile dei propri comportamenti, di quelli dei propri figli minorenni e delle relative conseguenze.  

Cos’è e cosa copre l’assicurazione per responsabilità civile verso terzi?  

L’assicurazione responsabilità civile verso terzi (RCT) è concepita per proteggere il patrimonio dell’assicurato da eventualità come il danneggiamento di un oggetto all’interno di un negozio da parte di un figlio piccolo o il danneggiamento di un fabbricato o di macchinari al suo interno. La copertura si applica esclusivamente a danni involontari e imprevisti fortuiti, mentre gli eventi dolosi sono esclusi.  

Il riferimento normativo è l’articolo 1917 del Codice Civile, il quale afferma:  

L’assicuratore è obbligato a tenere indenne l’assicurato da qualsiasi somma questi sia tenuto a pagare a terzi a causa di un fatto verificatosi durante il periodo di assicurazione, in relazione alla responsabilità prevista dal contratto. Sono esclusi i danni derivanti da fatti dolosi.“  

Nel caso della RCT, il soggetto tutelato è il contraente dell’assicurazione e non i terzi, e la protezione è fornita per i danni causati ai terzi che richiedono un risarcimento.  

La responsabilità civile verso terzi copre i seguenti tipi di danni:  

  • Danni alle persone, che includono l’incapacità temporanea di svolgere le proprie attività, l’invalidità permanente o la morte.  
  • Danni alle cose, totali o parziali, con la possibilità di sostituire o riparare la cosa danneggiata.  
  • Danni patrimoniali, che si suddividono in danno emergente (costi attuali come le riparazioni di danni causati a un’attività commerciale) e lucro cessante (perdite future come la mancata entrata dovuta alla chiusura di un’attività danneggiata).  
  • Danni non patrimoniali, che riguardano la sfera psicofisica del terzo, come il danno biologico, morale o esistenziale.  

I danneggiati non possono intraprendere azioni legali dirette contro l’assicurazione; spetta all’assicurato attivare la copertura prevista. Tuttavia, l’assicuratore ha la facoltà, ma non l’obbligo, di risarcire direttamente il danneggiato.  

Chi copre l’assicurazione per responsabilità civile?  

La responsabilità civile verso terzi (RCT) può essere applicata sia alla sfera familiare e privata che a quella professionale.  

LA RCT familiare copre i danni causati da familiari conviventi, animali domestici o personale domestici. Ciò significa che se un membro della famiglia, un collaboratore domestico o un animale d’affezione causano danni a terzi, la polizza RCT familiare provvede al risarcimento dei danni.  

Nel contesto della RCT professionale, invece, si considerano i possibili danni causati durante lo svolgimento dell’attività lavorativa dell’assicurato. Questo significa che se un professionista o un’azienda causano danni a terzi nell’esercizio della propria attività, la polizza RCT professionale interviene per coprire i costi del risarcimento.  

In entrambi i casi, la RCT fornisce una protezione finanziaria per l’assicurato nel caso in cui si verifichino danni a terzi nelle rispettive sfere familiari o professionali.  

Chi non sono considerati terzi nell’assicurazione per danni a terzi?  

Come anticipato, non tutti possono essere considerati “terzi”.  

La polizza responsabilità civile verso terzi non considera tali:  

  • coloro che rientrano nella categoria dei “parenti stretti” (fino al secondo grado di parentela) e altresì i conviventi dell’assicurato;  
  • i soci in affari, legali rappresentanti o amministratori di SRL e relativi familiari.  

Esistono, poi, anche situazioni particolari in cui la polizza RCT non fornisce copertura per determinati rischi:  

  • Quando la copertura è già prevista da altre polizze. Un esempio comune è l’assicurazione responsabilità civile auto (RC auto), che copre i danni causati durante la circolazione del veicolo assicurato;  
  • Quando l’assicurato si trova in zone geografiche non coperte dalla polizza. Questo è tipicamente il caso di Canada, Stati Uniti e Messico, dove la RCT potrebbe non essere applicabile o richiedere specifiche estensioni di copertura.  

L’assicurazione per danni a terzi di Groupama Assicurazioni  

Per rispondere a tutte le esigenze dei propri clienti, Groupama Assicurazioni ha pensato a Casa Senza Confini, un prodotto assicurativo flessibile e completamente personalizzabile in grado di coprire tutte le aree di bisogno della persona.  

Con questa polizza multigaranzia, oltre a proteggere casa, famiglia, salute e tenore di vita dai rischi più comuni, anche la responsabilità civile della vita privata è tutelata. È proprio quest’ultima ad offrire una protezione all’assicurato e al suo nucleo familiare dai danni causati involontariamente a terzi in relazione agli eventi della vita privata.  

Pubblicato il 5 Dicembre 2023

Invalidità permanente: cos'è e quali tipologie esistono

L’assicurazione salute e l’assicurazione contro gli infortuni offrono una serie di coperture a salvaguardia dell’assicurato, anche in caso di invalidità permanente.

Come difendersi dagli attacchi informatici

Un attacco informatico è un'azione intenzionale volta alla sottrazione, esposizione, alterazione, disabilitazione o distruzione di dati, applicazioni o altri elementi di valore attraverso l'accesso non autorizzato a una rete, un sistema informatico o un dispositivo digitale.

Assicurazione capofamiglia: cos'è e che cosa copre 

Oltre alle assicurazioni tradizionali per ciclomotori e automobili, nel settore assicurativo esiste anche l’assicurazione RC del Capofamiglia. Questa polizza è particolarmente utile per essere economicamente protetti dalle conseguenze dei danni che i membri della famiglia (amici pelosi inclusi!) potrebbero involontariamente causare a terze persone. Senza una polizza adeguata, infatti, ci si espone al rischio di dover affrontare spese notevoli.

Polizza tutela legale: come funziona e cosa copre

Ogni giorno, siamo costantemente esposti ad una serie di situazioni potenzialmente spiacevoli e impreviste che possono mettere a repentaglio i nostri diritti e la nostra sicurezza finanziaria. Dall’incidente stradale alla controversia contrattuale, dalla disputa condominiale al contenzioso fiscale, le sfide legali possono manifestarsi in vari ambiti di vita quotidiana, ponendoci di fronte a complessi e dispendiosi processi giuridici.

Le 10 mosse per prenderti cura di te e vivere una vita più sana

Vivere una vita sana non è solo una questione di fortuna genetica o circostanze favorevoli, ma una scelta consapevole e attiva che ognuno di noi può compiere.

Sentirsi sicuri online: 5 strategie per difendersi sul web

In questo mondo sempre più interconnesso, navigazione online e utilizzo del web sono diventate una componente essenziale della vita quotidiana di ogni individuo. L’aumento delle attività online da parte di privati e aziende, soprattutto nell’era post-Covid, ha tuttavia fatto sorgere una serie di nuove sfide legate al tema della sicurezza e della protezione dei dati personali.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Vuoi richiedere un preventivo personalizzato? Scegli uno o più prodotti per i quali desideri ricevere un preventivo. Compila il form sottostante scegliendo l’agenzia più vicina a te e inserendo i dati richiesti e verrai contattato al più presto da un nostro agente per proporti soluzioni a misura dei tuoi bisogni.

CERCA L’AGENZIA PIÚ VICINA A TE

MASSIMA DISTANZA: 5 km

0km

100km