Cos’è l’assicurazione RC obbligatoria per gli sciatori

La stagione invernale è il periodo dell’anno più atteso dagli amanti dello sci e dello snowboard. Finalmente si può tornare in pista e scendere a valle, provando quella straordinaria sensazione di libertà e contatto con la natura.

Condividi

Tra i preparativi per la settimana bianca, occorre tenere a mente che oramai è necessario possedere un’assicurazione per sciare, una disposizione sancita dal Decreto Legislativo del 28 febbraio del 2021, che ha introdotto questo obbligo al fine di coprire i propri eventuali danni causati a persone o cose.

Cos’è l’assicurazione obbligatoria per gli sciatori?

In Italia c’è l’imbarazzo della scelta in quanto a piste da sci, ce ne sono per tutti i gusti e per tutti i livelli. Le più belle sono senz’altro sulle Alpi, con gli impianti del Cervino, in Aosta, il Sestriere a Torino, quello di Livigno a Sondrio, e ovviamente anche i complessi sciistici della Val Gardena, dell’Alta Badia, di Madonna di Campiglio e quelli di Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno.

Ovunque si voglia trascorrere la cosiddetta settimana bianca, è obbligatorio, secondo disposizioni recenti, avere un’assicurazione che copra la propria responsabilità civile per infortuni o danni causati a terzi, a cose o persone.

Da quando è obbligatoria l’assicurazione per sciatori?

L’assicurazione per sciare sancisce un cambiamento netto rispetto al passato, quando gli unici a dover essere assicurati erano i gestori e i proprietari degli impianti. Ad oggi, il legislatore ha stabilito che tutti coloro che praticano sci e snowboard, siano essi professionisti o dilettanti, devono obbligatoriamente avere un’assicurazione sciatori apposita. Si tratta di una polizza di responsabilità civile per danni causati involontariamente a terzi.

Tale misura, entrata in vigore dal 1° gennaio del 2022, a seguito dell’articolo 30 del DL 40 del 2021, afferma che: “Lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino deve possedere una assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi”.  Inoltre, lo stesso articolo, prevede anche un servizio aggiuntivo per il gestore dell’impianto sciistico: “È fatto obbligo in capo al gestore delle aree sciabili attrezzate, con esclusione di quelle riservate allo sci di fondo, di mettere a disposizione degli utenti, all’atto dell’acquisto del titolo di transito, una polizza assicurativa per la responsabilità civile per danni provocati alle persone o alle cose”.

Sciare in sicurezza: tutte le nuove regole

Avere l’assicurazione per sciare è obbligatorio, ma non basta per garantire la propria sicurezza e quella degli altri. In pista infatti, vigono alcune regole specifiche, che possono essere così riassunte:

  • controllo della velocità: scendere a valle a tutta velocità è entusiasmante, ma le norme non dicono esattamente questo. Occorrerebbe infatti, scendere ad una velocità commisurata alla situazione specifica, alle condizioni della pista, alla visibilità e a seconda del numero degli altri sciatori. Ogni sportivo dovrebbe essere in grado di fermarsi all’occorrenza, per evitare di scontrarsi con ostacoli o persone;
  • rispettare la classificazione delle piste: è molto importante scegliere la pista in base alla propria competenza, al fine di garantire non solo la propria sicurezza, ma anche quella degli altri. Solitamente la difficoltà dei percorsi è collegata ad un colore, il verde per le piste semplici, il blu per le medie, il rosso per le piste difficili e infine il nero per quelle riservate ai veri esperti;
  • attenzione alle precedenze e ai sorpassi: la buona norma vuole che si presti molta attenzione quando si scia, soprattutto durante i sorpassi. Non vanno in alcun modo messi in difficoltà gli altri sciatori. Infine, chi scende ha la precedenza rispetto a chi sale;
  • in caso di incidente: ogni sciatore è tenuto ad assistere le altre persone in caso di incidenti. È necessario avvisare immediatamente le autorità, per mettere in sicurezza sia la vittima dell’incidente che gli altri sciatori;
  • l’obbligo del casco per i minori: tutti i ragazzi che non abbiano compiuto la maggiore età sono obbligati ad indossare il casco di sicurezza;
  • alcoltest per sciatori: mettersi gli sci in una condizione alterata potrebbe mettere in pericolo se stessi e gli altri. Ecco perché le forze dell’ordine possono effettuare degli alcoltest agli sciatori: in caso di esito positivo, si è sanzionabili con una multa che va dai 250 euro ai mille euro.

Cosa copre l’assicurazione sci?

Da gennaio del 2022 è obbligatorio sciare in sicurezza, avendo sottoscritto preventivamente un’assicurazione sci. Questa polizza si traduce nella copertura della responsabilità civile verso terzi. Nello specifico: l’assicurazione sci cosa copre? Essenzialmente si tratta di una garanzia per il risarcimento dei danni, da parte della compagnia assicurativa, provocati involontariamente a cose o persone, durante le discese in sci o in snowboard.

Normalmente, le assicurazioni per sciatori possono essere anche personalizzate, per rispondere alle esigenze di ogni singolo. Spesso, infatti, vengono accompagnate da una polizza medica per eventuali infortuni, oppure con una copertura specifica per il danneggiamento dell’attrezzatura sportiva.

Dove fare l’assicurazione per sciare?

Secondo quanto recita il Decreto Legislativo in questione, il gestore degli impianti sciistici è obbligato ad offrire la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione per sciare. E dunque, dove si fa l’assicurazione per sciare? Se non ci si è mossi per tempo, sarà comunque possibile assicurarsi direttamente alle casse della zona attrezzata, laddove solitamente si acquista lo skipass. Tuttavia, per risparmiare tempo e denaro, è sempre consigliabile scegliere un’assicurazione in anticipo. In questo modo non solo si risparmia, ma è anche possibile personalizzare il tipo di polizza che più si adatta alle proprie esigenze.

Sciare sicuri: quali sono i tipi di assicurazione

Esistono diverse tipologie di assicurazione per gli sciatori e, se sottoscritte preventivamente e non in concomitanza con l’acquisto dello skipass sugli impianti, possono essere anche altamente personalizzabili. Questo significa che, a seconda delle esigenze e delle proprie abitudini, si può stipulare un’assicurazione sci giornaliera, nel caso di una toccata e fuga in montagna; un’assicurazione settimanale, scelta da chi si concede i classici sette giorni sulla neve; oppure un’assicurazione sci stagionale, per i veri appassionati che amano scendere le piste quanti più giorni possibili e ogni qualvolta la neve lo consenta.

Quanto costa l’assicurazione per sciare?

Esistono diverse tipologie di polizze di responsabilità civile verso terzi, adatte alla copertura assicurativa di chi scia. Il costo di tale assicurazione può variare sensibilmente a seconda di alcuni fattori come la durata stessa della polizza, che può essere semplicemente giornaliera o settimanale, oppure può estendersi per un periodo più lungo, fino a coprire la stagione o l’intero anno. In linea generale, una copertura stagionale si aggira su un costo che va dai cinquanta ai settanta euro, mentre la semplice polizza giornaliera è al di sotto dei dieci euro.

Perché scegliere Casa Senza Confini di Groupama

Poter svolgere le proprie attività preferite in completa sicurezza, dona maggiore serenità, sia alla persona direttamente interessata, che al suo nucleo familiare. Nel caso dello sci, ad esempio, avere un’assicurazione non solo è obbligatorio per legge, ma è anche un modo per tutelarsi al meglio in caso di sfortunati incidenti. Con Casa Senza Confini di Groupama Assicurazioni, una polizza ampia e altamente personalizzabile, anche le attività sportive dilettantistiche e quelle svolte nel tempo libero, come lo sci o lo snowboard, rientrano nella copertura base del Settore Responsabilità Civile. Questo significa che con la sottoscrizione di Casa Senza Confini si è esentati dallo stipulare una polizza per lo sciatore, essendo questa già inclusa nella protezione sia per te che per i tuoi cari. L’intero nucleo familiare, infatti, è tutelato dalle conseguenze economiche derivanti da danni e infortuni provocati a terzi per fatti inerenti all’attività sciistica.

Pubblicato il 29 Gennaio 2024

Cos'è e come funziona l'assicurazione per la bicicletta

Nel mondo della mobilità sostenibile, la bicicletta si erge come un'icona di libertà, salute e rispetto ambientale. Forse primo mezzo di trasporto ecologico dei tempi moderni, offre infatti vantaggi significativi sotto molti aspetti: dal miglioramento della salute fisica a quella mentale, dalla riduzione del traffico urbano ad un incremento sensibile della qualità dell’aria.

Assicurazione cane e gatto

Chi li ospita in casa lo sa: da sempre, cani e gatti sono molto più di semplici animali domestici; sono parte integrante del tessuto emotivo di chiunque li abbia scelti come compagni di vita.

Fulmine in casa: tutto quello che c’è da sapere

Per quanto le tempeste possano essere suggestive, delle volte possono essere la causa di situazioni pericolose. Il fenomeno di gran lunga più temibile è proprio il fulmine, ovvero una potente scarica elettrica che si instaura tra due corpi.

Danni impianto elettrico: come ottenere il risarcimento

Al giorno d’oggi, una casa non è definibile tale se non è accompagnata da un efficiente impianto elettrico, ovvero tutto quel complesso di componenti elettrici che rende possibile la maggior parte delle azioni e funzioni all’interno di un’abitazione.

Tutto quello che c'è da sapere sul microchip per gli animali domestici

Tutti i proprietari di cani sono tenuti a rispettare l'obbligo di legge relativo al microchip, il quale deve essere impiantato su ogni amico a quattro zampe, indipendentemente dalla sua razza, dalla dimensione o dal luogo in cui vive, che sia un appartamento, un giardino o una casa isolata di campagna.

Assicurazione per gli oggetti di valore: cosa copre e perché stipularla

Gioielli, sculture, dipinti e strumenti musicali, così come orologi, pellicce e dispositivi informatici o fotografici sono solo alcuni degli oggetti di grande valore che, ogni giorno, custodiamo all’interno delle nostre mura domestiche. Un valore che va oltre quello economico, toccando corde emotive legate a questo o quell’altro ricordo.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Vuoi richiedere un preventivo personalizzato? Scegli uno o più prodotti per i quali desideri ricevere un preventivo. Compila il form sottostante scegliendo l’agenzia più vicina a te e inserendo i dati richiesti e verrai contattato al più presto da un nostro agente per proporti soluzioni a misura dei tuoi bisogni.

CERCA L’AGENZIA PIÚ VICINA A TE

MASSIMA DISTANZA: 5 km

0km

100km