INFORMAZIONI ISTITUZIONALI
ARTICOLI E COMUNICATI STAMPA

La gestione del rischio una leva di sviluppo per il sud

Prevenzione del rischio, resilienza, crescita economica, occupazione sono questi alcuni dei temi che sono stati trattati nel Road Show che Groupama Assicurazioni ha condotto in alcune città del Sud, con il supporto del Semestre Italiano di Presidenza dell’Europa.

Un ciclo di Tavole Rotonde, dal taglio operativo e propositivo, durante le quali il Vice Direttore Generale di Groupama Assicurazioni ha ascoltato i principali opinion leader del territorio, istituzioni, associazioni di categoria, imprenditori e mondo accademico, riflettendo su come la prevenzione del rischio possa diventare una leva di sviluppo per il territorio, in un contesto sempre più esposto ai rischi, climatici, sanitari o economici.

Numerose ricerche dimostrano che oggi il sistema produttivo si è indebolito e si sta diffondendo la pericolosa tendenza delle imprese ad investire meno nella prevenzione per perseguire una sostenibilità economica nel breve periodo. Groupama Assicurazioni vuole invece dimostrare con casi concreti come la vera sostenibilità economica si possa raggiungere solo attraverso la resilienza, ovvero la capacità di reagire alle crisi velocemente attraverso piani di prevenzione del rischio.
Al centro del dibattito soprattutto il tema di cosa possono fare insieme Privati, Istituzioni e Mondo Imprenditoriale per migliorare il livello di gestione del rischio.

Groupama Assicurazioni crede nelle potenzialità del Sud, un territorio su cui è presente con 235 agenzieha affermato Yuri Narozniak, Vice Direttore Generale di Groupama Assicurazioni - e per questa ragione vuole essere promotrice di iniziative concrete che contribuiscano alla valorizzazione di queste Regioni, alla loro crescita economica e all’occupazione dei giovani. Il nostro progettoha proseguito Narozniakproseguirà con l’organizzazione di un Convegno Internazionale e con il lancio di un concorso rivolto ai Giovani Ricercatori del Mezzogiorno che porterà all’assegnazione di 4 Borse di Studio per progetti brillanti sul tema dell’innovazione al servizio della prevenzione.”